La moneta d’oro del fattore

4,4911,00

L’anno prima che il Granduca di Toscana venga scacciato, nei campi della Maremma, vicino al castello di Magona, casino di caccia dell’Asburgo Lorena, avviene un piccolo dramma. Un giovane mezzadro si innamora di una contadina ma un rivale geloso, un fattore, ladro e malvagio, la voleva per sé, mentre un padrone, troppo perso nel suo personale dolore dopo la morte della sua famiglia non si cura di nulla. Una moneta d’oro perduta sarà l’indizio che permetterà di chiedere e di ottenere giustizia proprio dal Granduca.
I primi sentori della voglia di Italia unita serpeggiano e anche tra gli umili sembra attecchire la voglia di indipendenza.

Svuota
COD: N/A Autore: Collane: